Boom del traffico dati, Vodafone si avvicina al 5G: debutta la rete Giga

Boom del traffico dati, Vodafone si avvicina al 5G: debutta la rete Giga



Tra giugno e settembre abbiamo avuto un volume del traffico dati mobile superiore a quello raggiunto nei dodici mesi precedenti. E il trend non sta rallentando”. Andrea Rossini, direttore della business unit consumer di Vodafone Italia, racconta la grande accelerazione estiva del mercato italiano. La leva di questo boom “sono stati i video. I clienti, anche sui social, guardano sempre più contenuti video”. Non solo il traffico della rete mobile ha superato quello della rete fissa, ma si sta distanziando rapidamente. Per rendere l’idea, precisa il direttore technology di Vodafone Italia, Fabrizio Rocchio che “la rete radio mobile serve per l’80% del tempo e macina il 20% dei dati”. Quindi la rete fissa fa l’80% dei dati nel 20% del tempo di utilizzo. “Ma ora queste percentuali stanno evolvendo ulteriormente”. Il cambio di passo “è incredibile”, ed è supportato da nuovi device che lo possono sostenere.

La tecnologia continua a migliorare, e nel corso dell’anno sono stati presentati i primi terminali che hanno caratteristiche Gigabit. “Hanno schermi sempre più grandi – prosegue Rossini – oltre i 5 pollici scatta quello che chiamiamo “effetto video: quando li si utilizza si moltiplica l’utilizzo dei video. Gli utenti cambiano i loro comportamenti”. È questa una delle cause della crescita esponenziale del 4G. Che pone una sfida a livello tecnologico ma anche per la rete.

Vodafone è in pista su questo tema da tempo. Recentemente si è aggiudicata blocchi di frequenze in tutte le bande disponibili nell’ambito dell’asta 5G indetta dal Mise. A Milano e nell’area metropolitana sta sperimentando il 5G, con l’obiettivo di coprire l’80% della popolazione entro dicembre 2018. L’Italia è tra i Paesi europei meglio messi nella corsa al 5G. E Vodafone ha annunciato che anticiperà quel momento, “prima della fine del 2019”.

Intanto ha lanciato Giga Network 4.5G, la nuova generazione di rete che anticipa il 5G, e supera la soglia di 1 Gigabit al secondo. È disponibile dal 21 ottobre in tutta Italia. Mentre la rete 4.5G è già disponibile da ottobre in 17 città (Roma, Milano, Napoli, Palermo, Genova, Torino, Novara, Brescia, Bologna, Vicenza, Ancona, Firenze, Livorno, Taranto, Salerno, Agrigento, Catania), con l’obiettivo di arrivare a 23 città entro l’anno. Da novembre invece la rete 4.5G a oltre 1 Gigabit al secondo è disponibile a Milano e Roma.

Giga Network integra le novità digitali più innovative con applicazioni avanzate di analisi di big data e di intelligenza artificiale. Le soluzioni tecnologiche (disponibili oggi su rete 4G e 4.5G) contengono gli elementi evolutivi del 5G, che raggiungerà velocità superiori ai 10 Gigabit al secondo.

Le caratteristiche della Giga Network per i clienti sono: latenza ridotta del 60% in 2 anni. Velocità a 1 gigabit al secondo, raddoppiata in due anni. I clienti possono caricare siti e app istantaneamente, guardare i video al massimo della qualità. Il 99,9% del tempo senza buffering. Migliorata del 30% la continuità di chiamata dei clienti, che possono contare sull’affidabilità della rete per condividere foto e video anche nei luoghi più affollati senza buffering. Qualità della voce migliorata del 30%. Velocità di attivazione della chiamata più rapida del 35%. La suite è disponibile per tutti. Ma a seconda del device a disposizione, si possono avere performance migliori.


Fonte: WIRED.it