È online Amazon Launchpad, il sito che vende i prodotti delle startup italiane

È online Amazon Launchpad, il sito che vende i prodotti delle startup italiane



Dopo il successo riscosso in USA, India, Messico e, in Europa, in Francia, Germania e nel Regno Unito, Amazon lancia on line anche in Italia Amazon Launchpad, la sezione del proprio portale di eCommerce dedicata esclusivamente a creazioni proposte dalle startup italiane, che permetterà loro di pubblicizzare e vendere i propri prodotti sul marketplace più grande del mondo.

Un’opportunità per le startup italiane. Ma anche per Amazon, che potrà proporre ai suoi utenti dei prodotti un po’ fuori dal comune, come spesso accade quando entra in gioco la produzione di una startup e perché no Made in Italy.

Il portale è già disponibile e include centinaia di prodotti suddivisi in 6 categorie: PersonaElettronicaCasaCibo e Bevande, Giochi e Prima Infanzia, e una interessante sezione dedicata a Kickstarter. Finalmente quindi sarà possibile ottenere prodotti Kickstarter, magari a prezzi leggermente inferiori in pieno stile Amazon, e senza doversi sobbarcare onerose spedizioni.

È abbastanza chiaro, insomma, che Amazon diventa un volano importante per le startup che si occupano di prodotti.

Amazon Launchpad, il portale

Amazon Launchpad ha lanciato più di 2.100 startup a livello mondiale (circa 650 solo in Europa), con più di 19.000 prodotti nel programma, e più di 85 startup hanno superato 1 milione di dollari in vendite dal lancio del programma. Amazon Launchpad ha collaborato con oltre 100 società di venture capital, acceleratori di startup e piattaforme di crowdfunding per aiutare le startup a lanciare i prodotti ed i partner più attivi hanno investito mediamente in più di 6 startup presenti nel programma.

Come si entra in Amazon Launchpad?

Le startup italiane possono candidarsi attraverso i partner italiani o direttamente sulla piattaforma. Entro due settimane Amazon farà sapere se si viene accettati in una delle attuali sei sezioni: Persona, Elettronica, Casa, Cibo e Bevande, Giochi e Prima Infanzia.

Alla startup entrare in Amazon Launchpad costerà circa il 30% del prezzo del prodotto (tra percentuale sul venduto e servizi di logistica) più una fee mensile (20-25 euro).

Escludendo ovviamente i costi di marketing interni alla piattaforma ed esterni. Non è tanto diverso dal costo di un distributore tradizionale ma con la forza di un brand mondiale, la capacità di arrivare su mercati altrimenti difficilmente raggiungibili e molti servizi in più.

Le sezioni sono destinate ad aumentare nel corso dei mesi, man mano che nuove startup sceglieranno il portale per promuovere e vendere le proprie idee e creazioni.

Le startup italiane hanno a disposizione tutto l’universo di Amazon, fatto di servizi che semplificano di molto il processo di commercializzazione e consegna: pagine prodotto personalizzate, un pacchetto completo di soluzioni di marketing e l’accesso alla rete di distribuzione globale di Amazon, oltre ai servizi del Customer Service. Inoltre, i prodotti possono essere idonei per Amazon Prime e resi disponibili per gli oltre 100 milioni di clienti Prime in tutto il mondo.

In Italia, Amazon collabora con più di 10 piattaforme di crowdfunding

In Italia, Amazon collabora con più di 10 piattaforme di crowdfunding, incubatori, acceleratori e società di venture capital per portare i prodotti delle startup ai clienti di Amazon, tra cui Associazione Progetto Marzotto, Digital Magics, Italia Startup, Lventure Group e Talent Garden.


Fonte: Startupitalia