Elon Musk denuciato per truffa, Tesla crolla in borsa



(Photo credit should read PETER PARKS/AFP/Getty Images)

La Securities and Exchange Commission (Sec), ovvero la Consob americana, ha denunciato per truffa sia Elon Musk sia Tesla Inc., addebitando al manager false informazioni in merito al ritiro dell’azienda dal listino del Nasdaq.


La Sec, che sovrintende il corretto funzionamento delle borse americane, sostiene che la decisione di Musk di ritirare l’azienda dalla borsa è da ritenersi fuorviante e che abbia creato confusione, coinvolgendo sia le azioni di Tesla sia, più in generale, delle ripercussioni su tutto il listino.


La notizia, anticipata dal Wall Street Journal, ricapitola i fatti: lo scorso 7 agosto Elon Musk ha annunciato via Twitter che Tesla avrebbe lasciato la borsa, salvo poi comunicare l’esatto contrario il 25 agosto.

Secondo le autorità i due annunci antitetici rilasciati a pochi giorni di distanza uno dall’altro avrebbero contribuito a danneggiare gli investitori.

Ora Musk rischia di lasciare il timone di Tesla o, in alternativa, una multa. Le azioni hanno ceduto l’11,62% nelle contrattazioni after-hours mentre, alla chiusura della giornata borsistica di giovedì 27 settembre, hanno lasciato sul terreno il 2% circa, con punte del 4% toccate durante le contrattazioni.


Fonte: WIRED.it