La borsa portacomputer che ricarica tutti i dispositivi



Laer ricarica anche i portatili e ha un’app che permette di gestire la priorità di ricarica di ogni dispositivo

Fermiamoci a riflettere un attimo: ogni giorno quanti dispositivi portiamo con noi? Lo smartphone è onnipresente, il portatile per molti di noi è imprescindibile e poi c’è il tablet. Qualcuno avrà anche il lettore di ebook e magari la sigaretta elettronica e perché no, la fotocamera. Sono ben sei dispositivi che necessitano di energia, vanno caricati separatamente e consumano a più non posso, facile quindi dimenticarsi di caricarli o che si scarichino lungo il tragitto.

La soluzione è la batteria supplementare, ce ne sono parecchie in giro e noi ti abbiamo anche consigliato le migliori. La seconda soluzione che però si sta facendo sempre più concreta sono zaini e borse con accumulatori integrati. Anche qui di modelli ce ne sono ormai tanti e perfino i marchi più blasonati hanno iniziato a proporli.

Adesso però vogliamo fare un altro passo avanti con una borsa totale: tecnicamente è un portacomputer, o a essere precisi una sleeve che protegge il portatile — ma, in più, carica ogni cosa.

Appena sbarcata su Kickstarter, la Laer dell’inglese Arroe è una centrale elettrica portatile e il merito è di tutte le possibilità di ricarica offerte.

A bordo troviamo prima di tutto una usb dove inserire i classici cavi di ricarica, è compatibile con il Quick Charge, e fin qui siamo nello scontato. Andando avanti, ecco la presa usb-C e in più, sopra la sua bella superficie nera opaca, spunta una superficie di ricarica senza fili per dare energia ai dispositivi compatibili.

Da ultimo, ed è questa la chicca, Laer ricarica anche i portatili. Dal Mac con Magsafe ai PC, passando per il Surface, non c’è praticamente laptop che non può ricevere elettroni.

Gli ideatori però hanno voluto fare le cose in grande. La ricarica viene gestita da un’app che ci permette di tenere sotto controllo ogni dispositivo mentre la batteria interna è intercambiabile. Al momento viene offerta in due taglie: quella da cinquemila mAh adatta ai dispositivi più piccoli o la belva da 20mila mAh che carica un MacBook Pro completamente scarico fino al 78%. Insomma, una bella comodità.

Va da sé che in viaggio la sleeve diventa un centro di ricarica completo: basta connetterla a una presa elettrica e poi connettervi tutti i dispositivi a cascata. Tramite l’app potrai decidere a chi dare la priorità, creandoti un personale menu di ricarica. Possiamo, per esempio, dare priorità allo smartphone, poi alla batteria stessa e infine al portatile e infine all’ebook reader.

Per le dimensioni, si parla di 38 x 26 x 3 centimetri, abbastanza per contenere quasi tutti i portatili in commercio con schermo fino a 15 pollici, mentre a bordo troviamo un’ultima soluzione ideale per i viaggi: Trackr, un sensore che rileva in ogni momento la posizione GPS della borsa.

Insomma, sulla carta questa Laer sembra davvero un’ottima soluzione alla nostra necessità di energia e l’obiettivo su Kickstarter è già stato superato. Lecito quindi aspettarsi che la sleeve verrà spedita come previsto a marzo 2018, basta essere disposti a spendere 110 sterline (119 euro), neanche troppo, a dirla tutta.


Fonte: WIRED.it