Ricerca, il Politecnico Torino punta sulla smart energy

Ricerca, il Politecnico Torino punta sulla smart energy



Promuovere una rete internazionale tra soggetti che si occupano di ricerca nel settore energia: è l’obiettivo del Siebel Energy Institute, a cui partecipa il Politecnico di Torino, unico partner italiano della rete, con otto tra i più prestigiosi centri di ricerca sui temi della smart energy. Il punto è stato fatto in un workshop organizzato in occasione del conferimento della Laurea Magistrale ad honorem a Thomas M. Siebel e S. Shankar Sastry, rispettivamente presidente e direttore del Siebel Energy Institute. 

«È un grande piacere - ha detto Siebel - portare un esempio dei risultati straordinari che la ricerca può ottenere dall’intersezione tra Internet of Things, machine learning, intelligenza artificiale e cloud computing al Politecnico di Torino, uno dei principali partner del Siebel Energy Institute. La ricerca che è stata presentata qualche giorno fa costituisce le basi concettuali della trasformazione digitale che investe tutti i settori dell’industria: energia, trasporti, logistica, sanità, produzione». «Per il Politecnico, essere parte del Siebel Energy Institute è una grande opportunità», commenta il rettore Marco Gilli. «Siamo onorati di condividere con istituti di prim’ordine a livello mondiale questa sfida per la smart energy, tematica di ricerca che richiede di sviluppare un approccio interdisciplinare».