Google porta la sua rete sotto l’Atlantico, tra Stati Uniti e Francia



Google si prepara a costruire il primo cavo transatlantico proprietà esclusiva di una società che non sia di telecomunicazioni. Questo è il progetto Dunant (Henry Dunant fu il primo destinatario del Nobel per la pace nel 1901) che dovrebbe vedere la luce nel 2020.

Google aveva già collaborato con Facebook nel 2016 per l’infrastruttura digitale sottomarina di 8mila miglia che collega Los Angeles e Hong Kong mentre l’azienda di Zuckerberg è andata a braccetto con Microsoft per Marea, un cavo sottomarino che attraverserà l’Atlantico e che, a detta di Microsoft, è il nuovo passo nel panorama dell’infrastruttura cloud globale.

E proprio alla nuvola punta The Big G: “Dunant aggiunge capacità di rete attraverso l’Atlantico, completando uno dei percorsi più trafficati su Internet e supportando la crescita di Google Cloud”, ha scritto in un post Jayne Stowell, negoziatore strategico dell’infrastruttura globale di Google.

Come ricorda Business Insider, mentre Dunant è il primo cavo di Google che attraversa quel particolare oceano, è il secondo cavo di proprietà privata del gigante dei motori di ricerca: il primo, Curie, sarà attivo e funzionante nel 2019, e collegherà Los Angeles  al Cile.


Fonte: WIRED.it