Cortana non basta, Xbox apre le porte ad Alexa e Assistente Google



(Foto: Microsoft)

Non si ferma l’inarrestabile espansione degli assistenti digitali di Amazon e Google, ovvero Alexa e Assistente Google. Alla lista dei dispositivi supportati dai due software sembra infatti che stia per aggiungersi un gadget molto particolare: l’Xbox di casa Microsoft, finora regno incontrastato dell’assistente digitale Cortana sviluppata direttamente dal gruppo di Redmond. La notizia arriva da Windows Central, che sembra aver messo brevemente le mani su una schermata proveniente da uno dei prosismi aggiornamenti di Xbox, nella quale si può osservare un menù interno alle impostazioni del dispositivo e dedicato agli assistenti digitali che menziona proprio Alexa e Assistente Google.

Per utilizzarli basterà spuntare l’apposita casella e attivare l’abilità corrispondente sul proprio smartphone, dopodiché saranno proprio il telefono o gli smart speaker Echo e Home a funzionare da microfono per comunicare con la console. Da quando Microsoft ha smesso di offrire la sua periferica Kinect abbinata a Xbox in effetti impartire comandi vocali al gadget si è fatto complicato: Cortana resta infatti disponibile a bordo, ma solo tramite cuffie e microfono dedicati.

Con l’aggiornamento in arrivo le cose potrebbero addirittura migliorare rispetto all’era Kinect: oltre ad accendere e spegnere la console e controllarne le impostazioni di base, Microsoft potrebbe avere dato ai software di Google e Amazon la possibilità di fare cose che a Cortana sono precluse, come effettuare ricerche online e visualizzare i risultati sulla tv.

Per saperlo non occorrerà attendere molto: secondo Windows Central l’aggiornamento in questione è dietro l’angolo e l’annuncio ufficiale dovrebbe arrivare a breve.


Fonte: WIRED.it