Volkswagen Touareg, la prova – La sorella di Q7 e Cayenne punta su spazio e tecnologia

Volkswagen Touareg, la prova – La sorella di Q7 e Cayenne punta su spazio e tecnologia



È la Volkswagen più grande, potente e costosa in gamma: la terza generazione della Touareg è la vera e propria ammiraglia del marchio. Per il nuovo Suv, i designer hanno scelto di abbandonare il tradizionale “understatement” a favore di una linea più vistosa: forme squadrate decorate da molte (troppe?) nervature e da una grande mascherina tutta cromatura che strizza l’occhio ai clienti della Cina, mercato d’elezione del modello. Parente stretta di Audi Q7 e Porsche Cayenne, con le quali condivide piattaforma costruttiva e fabbrica (quella di Bratislava, Slovacchia), la nuova Touareg è una macchina spaziosa, confortevole e tecnologica

CAIBAL

Spaziosa perché nei suoi 4,88 metri di lunghezza (8 centimetri in più rispetto al passato) e nei suoi quasi due metri di larghezza ospita con generosità cinque passeggeri. Il divanetto posteriore scorrevole permette di sfruttare al meglio, a seconda dei casi, abitacolo e bagagliaio: se al volante è seduta una persona alta 170 centimetri, dietro può sedere comodamente una della stessa altezza anche con il divanetto in posizione completamente avanzata (e quindi con ben 810 litri di bagagliaio a disposizione). 

Quando al confort, al di là dei sedili certificati Agr (l’associazione degli ortopedici tedeschi che già approva alcuni sedili Opel) e del simpatico optional dello schienale massaggianti, la Toaureg si apprezza per la silenziosità. Il motore V6 3.0 turbodiesel (disponibile nelle varianti da 231 e 286 Cv, sempre abbinato a cambio automatico e trazione integrale) è generosissimo nell’erogazione, ma si fa sentire poco.  

CAIBAL

Le asperità stradali si percepiscono appena grazie alle sospensioni pneumatiche e al sistema di compensazione attiva del rollio, che si è rivelato molto efficace durante il nostro test drive in Austria, su strade mosse ma piuttosto veloci: la Touareg si corica poco, nonostante l’altezza e la massa (quasi due tonnellate, 106 kg in meno rispetto alla versione precedente grazie a un più massiccio ricorso all’alluminio). Lo sterzo però è fin troppo sensibile, con il risultato che in velocità – almeno nelle versioni con i pneumatici più grandi, fino a 21” – bisogna spesso effettuare micro correzioni al volante. 

CAIBAL

Capitolo tecnologia. La prima bella sorpresa si ha quando ci si accomoda al posto di guida, perché davanti agli occhi quando ci si trova due grandi display, come si usa ultimamente sui modelli top del gruppo Volkswagen: in questo caso, uno centrale da 15”, touch, e uno al posto del cruscotto, da 12,3”. Suggestiva la grafica del navigatore, che sovrappone la classica mappa a una rielaborazione delle riprese satellitari, così che si vedono i boschi, le montagne e le città “a volo d’uccello”.  

CAIBAL

Ma al di là dell’impatto scenografico, la Touareg è dotata di tutti gli ultimi sistemi elettronici di supporto alla guida diffusi sugli altri modelli della categoria, cui si aggiungono alcune chicche. Per esempio il sistema Night Vision: grazie a una telecamera a infrarossi, l’auto è in grado di individuare tutti i corpi “caldi”. Lo schermo di fronte al guidatore riporta le immagini in bianco e nero riprese dalla telecamera a infrarossi, e evidenzia in rosso le eventuali figure umane o i grossi animali. Un aiuto molto utile in alcune situazioni, come la pioggia e il buio, in cui può essere difficile individuare un pedone o un ciclista vestito di scuro. Oppure il parcheggio completamente automatizzato con rimorchio, che secondo la Casa sarà apprezzato da quel 40% di clienti che sceglie questo modello per trainare carrelli. 

CAIBAL

Dalle dimensioni alle dotazioni, insomma, la Touareg è cresciuta in tutto, e di conseguenza si alza anche il listino: per il motore meno potente (che sarà il più scelto in Italia perché esente dal superbollo) si va dai 61.000 ai 72.000 euro, a seconda dell’allestimento; per il motore da 286 Cv bisogna mettere in conto 4.500 euro in più. Prezzi che ormai non si discostano molto da quelli della cugina Audi Q7. 

Volkswagen Touareg - la scheda  

Che cos’è: è la terza generazione del Suv più grande della Volkswagen 

Che cosa cambia: costruita sulla piattaforma della Porsche Cayenne e dell’Audi Q7, pesa 106 kg in meno rispetto alla versione precedente ed è più tecnologica: fra le novità, le quattro ruote sterzanti e la compensazione attiva del rollio 

Dimensioni: lunghezza 4,88 metri, larghezza 1,98, altezza 1,70, passo 2,89 

Bagagliaio: 810 litri 

Peso: da 1.995 kg 

Posti:

Principali concorrenti: Land Rover Discovery, BMW X5, Audi Q7, Volvo XC90 

Motori: due turbodiesel V6 3.0 TDI da 231 Cv e 286 Cv 

Cambio: automatico a 8 rapporti 

Trazione: integrale 4Motion 

Pregi: confort di bordo, disponibilità di sistemi come il Night Vision, spazio interno, generosità dei motori 

Difetti: sterzo ipersensibile, prezzi elevati, scelta quasi obbligata per il motore 

Prezzi: 61.000 euro (231 Cv Style), 72.000 (231 Cv Advanced); 65.600 (286 Cv Advanced), 76.500 (286 Cv Advanced) 

Produzione: Bratislava (Slovacchia) 

+++ Segui La Stampa Motori su Facebook! +++  

CAIBAL