Royal Wedding, per Harry e Meghan una Jaguar del 1968 completamente elettrica

Royal Wedding, per Harry e Meghan una Jaguar del 1968 completamente elettrica



Un matrimonio, e una coppia, che ha già fatto la storia: il principe Harry d’Inghilterra e l’attrice americana Meghan Markle, da sabato ufficialmente il duca e la duchessa del Sussex, hanno celebrato la loro unione con una giornata che ha rivoluzionato i canoni della monarchia britannica traghettandola nel 21esimo secolo. Non soltanto con abiti, cerimonia e invitati, ma anche con l'automobile scelta per lasciare il ricevimento di nozze e dirigersi verso la loro prima notte da marito e moglie. 

AFP

D'epoca, ma elettrica  

 

Invece di scegliere una delle tantissime (e lussuosissime) vetture del parco auto reale, la giovane coppia ha infatti scelto una Jaguar E-type Roadster 100% elettrica fornita dalla divisione classic di Jaguar Land Rover, un bolide azzurro metallizzato con il volante a sinistra (e non a destra, come accade in Inghilterra) realizzato nel 2017 dal reparto Classic Works della casa e ribattezzata “Zero Concept”: “Congratulazioni e i migliori auguri da tutta Jaguar Land Rover al duca e alla duchessa del Sussex nel giorno del loro matrimonio alla St George’s Chapel”, hanno cinguettato da Jaguar poco prima che l’auto nuziale venisse svelata. 

Trattandosi del matrimonio più atteso ed esclusivo dell’anno, ovviamente anche la Roadster elettrica reale è un pezzo unico, realizzato partendo da una E-Type serie 1.5 del 1968, modificata per renderla il più moderna ed efficiente possibile: gruppo elettrico da 220 kW (300 Cv) posizionato insieme sotto al cofano anteriore, plancia in fibra di carbonio, strumentazione interamente digitale, e batterie agli ioni di litio (ricaricabili da uno sportellino posizionato dove di solito si riempie il serbatoio) da 40 kWh e 270 km di autonomia. 

AFP

Royal "green"  

 

Harry e Meghan hanno preso posto sulla loro auto nuziale all’uscita dal castello di Windsor, dove si erano fermati dopo la cerimonia per un rapido cambio d’abito, per dirigersi verso il ricevimento che si è tenuto a Frogmore House e che ha visto sedersi ai tavoli teste blasonate e star di Hollywood. Tenendo saldamente per mano la sua bellissima sposa avvolta in un abito bianco di Stella McCartney, il novello duca del Sussex ha aperto la portiera per la duchessa, preso posto dietro al volante e messo in moto la silenziosissima “Jag” elettrica, in grado di passare da 0 a 100 km/h in 5,5 secondi, e dunque in un secondo in meno rispetto al modello del 1968.  

EPA

La coppia reale non ha ovviamente approfittato della potenza del motore, limitandosi a partire con calma per salutare fan e fotografi, ma Kensigton Palace ha voluto sottolineare che l’auto è stata voluta elettrica su decisa scelta degli sposi. Che si sono occupati in prima persona di diversi aspetti del matrimonio, e che si sono innamorati durante lunghe conversazioni sui problemi del pianeta, ambiente compreso. 

+++ Segui La Stampa Motori su Facebook! +++  

AFP