Illuminare l’Africa: Enel e Seedstars firmano un accordo per le start-up del continente



Foto: Enel Green power

“Attraverso questa partnership, Enel ha l’opportunità di accedere alle aziende più innovative, promuovendo la ricerca di innovativi modelli di business che favoriscano lo sviluppo socioeconomico nell’Africa rurale”. Così Antonio Cammisecra, responsabile di Enel Green Power, commenta l’accordo di cooperazione che la principale utility italiana ha firmato con la società svizzera Seedstars World SA per il lancio dell’Africa Energy Track. La partnership è stata attivata tramite la divisione del gruppo per le rinnovabili Enel Green Power, leader mondiale nel settore dell’energia verde grazie all’utilizzo delle diverse fonti rinnovabili: eolica, solare, geotermica, biomassa e idroelettrica.

L’accordo porterà all’attivazione di un concorso per individuare start-up innovative nel settore dell’accesso all’energia elettrica in Africa, un’iniziativa che si inserisce nel quadro della competizione per start-up di Seedstars World. Il progetto mira a promuovere tecnologie e imprenditoria nelle aree rurali subsahariane, con l’introduzione di soluzioni energetiche incentrate sulla mobilità elettrica, l’accumulo energetico, la generazione distribuita e l’efficienza energetica.

Il lavoro vuole contribuire agli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, in particolare l’SDG7, pensato per garantire a tutti l’accesso a sistemi di energia economici, affidabili e sostenibili. “Le competenze e i programmi di Seedstars si sposano con l’impegno di Enel nell’aprirsi a nuove start-up pionieristiche, per cercare soluzioni innovative alle sfide energetiche e di sostenibilità”, ha aggiunto Cammisecra.

Enel è impegnata con diverse attività in Africa: nella regione sub-sahariana, in particolare, il gruppo opera tramite Enel Green Power RSA, che gestisce oltre 520 MW di impianti eolici e solari in operazione, ed Enel Energy South Africa, che produce soluzioni energetiche innovative per clienti domestici e aziendali. Nello Zambia, il gruppo si è aggiudicato il progetto solare fotovoltaico Ngonye. Enel è inoltre il partner energetico esclusivo di Seedstars nelle competizioni regionali. L’organizzazione svizzera da quattro anni ha lanciato nei mercati emergenti la competizione per start-up Seedstars World, dove le realtà locali sono preparate a concorrere con i propri progetti alle selezioni internazionali e ai programmi di creazione e accelerazione di impresa di numerosi Paesi.

Le competizioni regionali indette assieme a Enel prevedono oltre 20 eventi locali a cui parteciperanno start-up di vari settori: nelle competizioni che riguardano il settore energia gli esperti della società italiana dell’energia faranno parte della giuria, mentre i vincitori degli eventi locali saranno ammessi a incontri regionali ed Enel selezionerà almeno una start-up nel settore energetico per il summit regionale di Seedstars Africa. Il vincitore avrà l’opportunità di partecipare a un programma di crescita e accelerazione di tre mesi, che include un contributo finanziario, fornito da Seedstars.

Enel intende così individuare le aziende che possano contribuire a promuovere lo sviluppo socioeconomico dei villaggi rurali dell’Africa sub-sahariana attraverso l’elettrificazione. L’elettricità è un fattore fondamentale per creare crescita socioeconomica, ma deve essere accompagnata da attività commerciali e produttive. Il concorso Africa Energy Track contribuirà a individuare modelli di business innovativi incentrati sull’elettrificazione delle regioni rurali e sulla creazione di attività collegate che generino reddito.


Fonte: WIRED.it