Daimler investe sulle batterie: cinque fabbriche in germania, Stati Uniti e Cina

Daimler investe sulle batterie: cinque fabbriche in germania, Stati Uniti e Cina



“Grandi manovre” in casa Daimler per la fabbricazione di batterie dedicate alle auto elettriche: entro il 2019 la multinazionale tedesca - proprietaria di marchi come Mercedes-Benz e Smart - è pronta a mettere in moto cinque stabilimenti in giro per il mondo per sostenere il suo piano di “elettrificazione” della gamma. Tre degli impianti avranno sede in Germania: il primo a Nabern, località metropolitana di Stoccarda dove ha sede la Deutsche Accumotive GmbH & Co. KG, sussidiaria detenuta al 100% da Daimler e dedita alla ricerca, allo sviluppo e alla produzione di batterie che conta su una forza lavoro di 500 persone. 

Accumotive lavora a stretto contatto con l’affiliata Mercedes-Benz Energy GmbH, responsabile a Kamenz per il perfezionamento e la vendita di accumulatori per uso privato e industriale. E proprio a Kamenz - che dista 50 km da Dresda - sorgerà una seconda linea di produzione di batterie, attiva dal 2018 grazie a un investimento da 500 milioni di euro: l’impianto coprirà un’area di 20 ettari e quadruplicherà la produzione attuale.  

DAIMLER AG

La fabbrica Accumotive di Kamenz  

Entro la fine di questa decade Nabern e Kamez daranno lavoro a 1.000 dipendenti. La fabbrica di Kamez ricalcherà da vicino la Gigafactory di Tesla: la struttura sarà infatti disegnata per essere CO2 neutrale grazie a un approccio industriale di tipo sostenibile, progettato per sfruttare al massimo le rinnovabili come l’energia solare (grazie ai pannelli fotovoltaici installati sul tetto della struttura). Il terzo pilastro tedesco sarà quello di Untertürkheim, vicino Stoccarda, che sfornerà accumulatori dedicati alle Mercedes assemblate a Sindelfingen

In America invece Mercedes è pronta a investire 1 miliardo di dollari nell’impianto di Tuscaloosa (Alabama): aperto 20 anni fa, lo stabilimento statunitense sarà ammodernato per ospitare le linee di montaggio di veicoli ibridi e elettrici della stella e relative batterie. I lavori inizieranno nel 2018 per terminare entro la fine di questa decade, con la creazione di 600 nuovi posti di lavoro.  

Il quinto tassello industriale passa per la Cina e sarà finanziato dalla Beijing Benz Automotive Co., Ltd. (BBAC), la joint venture fra Daimler e la cinese BAIC Motor: le due compagnie dovrebbero stanziare una cifra di circa 1 miliardo di euro per la costruzione di una fabbrica per vetture elettriche Mercedes e battery-pack. 

Che cosa ne pensi? Scrivi il tuo commento qui sotto!