Il garage di Ralph Lauren diventa una passerella (milionaria) alla New York Fashion Week

Il garage di Ralph Lauren diventa una passerella (milionaria) alla New York Fashion Week



Splendide top model in passerella, superstar hollywoodiane nel front-row, ma a rubare la scena, alla sfilata della nuova collezione di moda di Ralph Lauren, sono state… le auto. E che auto: lo stilista americano ha scelto di organizzare l’evento nel suo garage di Bedford (New York) al cui interno sono custoditi bolidi del valore di svariati milioni di dollari. 

CBALNEXTA

Nella settimana più frenetica per New York, l’annuale Fashion Week che svela al mondo i trend della prossima stagione, Lauren ha deciso di “saltare” i quartieri più trendy della Grande Mela e invitare nella lussuosa dimora che condivide con la moglie Ricky un parterre di ospiti vip, che oltre a osservare le creazioni sfilare sulle modelle più in voga del momento hanno anche avuto modo di vedere da vicino la preziosissima collezione di auto dello stilista.  

Ed è così che Bella Hadid, Kendall Jenner e il figlio dell’iconica Cindy Crawford, Presley Gerber, hanno sfilato su una lunga passerella tra Bugatti, Ferrari e Lamborghini indossando vaporosi abiti di tulle e completi che richiamano le tute dei piloti: lo stesso Lauren, alla fine della sfilata, è uscito a ringraziare il pubblico indossando una tuta intera nera con le cerniere che ricordava quella di un meccanico (nella foto sotto).  

CBALNEXTA

Tra i pezzi forti della collezione - trasformata, di fatto, in un museo dell’auto, e tenuta come tale da un team di esperti che la cura ogni giorno - ci sono una Ferrari Testarossa del 1958, un’Alfa Romeo Mille Miglia del 1938, una Bentley del 1929 e una Mercedes-Benz SSK “Conte Trossi” del 1940, pezzo unico realizzato appositamente per il nobile appassionato di motori. Ma non mancano McLaren, Porsche e Lamborghini, anche se il pezzo forte resta la Bugatti Type 57SC del 1938 nera come l’inchiostro, un’auto di cui ne furono prodotti soltanto 4 esemplari che lo stilista definisce “la più bella mai costruita”. Un titolo che gli è stato ufficialmente riconosciuto nel 2012 a Villa d’Este, quando ha vinto il Concorso d’Eleganza, e prima ancora nel 1990 a Pebble Beach

La passione dello stilista per i motori, d’altronde, affonda le radici nella sua infanzia trascorsa nel Bronx, come ha confermato qualche giorno fa al New York Times: “Non si tratta di soldi - ha detto al quotidiano riferendosi al valore delle oltre 80 lussuosissime auto custodite nel gigantesco garage -. Le macchine, come i vestiti e tutto il resto che faccio, derivano dalla passione, ed è solo con la passione che che ho costruito il mio business”. 

foto da www.instagram.com/ralphlauren/  

 

CBALNEXTA