Conformità dei Pagamenti Vodafone Business

Home / Vodafone / La fattura Vodafone / Conformità dei Pagamenti Vodafone Business

Ogni ricevuta di pagamento Vodafonbe business deve attenersi a dei criteri rigorosi che ne attestino la validità contabile e la conseguente liceità.

Al fine di  regolarizzare la propria situazione contabile il cliente Vodafone Business, effettua il pagamento dei conti insoluti con modalità quali: Bollettino postale o Bonifico Bancario.

L’azienda creditrice certifica, tramite fax ricevuto, l’avvenuto saldo e diviene quindi necessario saper valutare la conformità della documentazione acquisita, infatti da ciò dipende l’eventuale sospensione o mantenimento del servizio.

In seconda istanza la conferma dell’avvenuto pagamento perviene tramite registrazione automatica a sistema su ordine della tesoreria, che diventa così probatoria di un doppio controllo avvenuto.

E’ necessario verificare l’esistenza di estremi  quali:

  • la correttezza dell’intestazione dei dati delle parti in causa (azienda debitrice e creditrice);
  • le coordinate di versamento;
  • l’importo;
  • il numero identificativo della fattura Vodafone business insoluta.
conformita-paga

Bonifico Bancario

Affinché un Bonifico Bancario possa essere considerato valido, è indispensabile poter riconoscere sulla copia ricevuta la presenza del numero di C.R.O. (Codice Riferimento Ordinante).
Se invece il cliente invia copia dell’Ordine di Bonifico, è importante la presenza del timbro della banca e la dicitura Pagato.
La ricevuta di un pagamento effettuato tramite home banking non è considerata valida ai fini contabili.
In tal caso si contatta il cliente al fine di ottenere un documento valido.

Bollettino Postale

Per poter ritenere valida la ricevuta di pagamento di un Bollettino Postale è necessaria la presenza del timbro postale leggibile indicante:

  • il luogo del pagamento ed i dati dell’ufficio che effettuerà il versamento;
  • la data di pagamento;
  • l’importo;
  • il VCC (numero di operazione).

Posta Inesitata

Nella posta inesitata si classifica tutta la corrispondenza inviata ma mai  pervenuta ai destinatari per motivi da accertare.
Nella maggior parte dei casi si tratta di Conti telefonici, ma sono presenti anche casi relativi a  Lettere di Sollecito, Welcome Letter e informative commerciali.
Ovviamente viene attribuita maggior attenzione alla Posta Inesitata riguardante Conti Telefonici, in quanto testimoniante di una mancata regolarizzazione della situazione contabile del cliente.
Si procederà a contattare lo stesso che, se reperibile, comunica  la conferma    dell’indirizzo ed eventuali variazioni, comunicandole tramite Fax.
Solo dopo la ricezione dell’auto certificazione attestante il cambio dell’indirizzo di fatturazione (naturalmente su carta intestata dell’azienda e firmata dal rappresentante legale), si procede alla rettifica ed all’invio  della COPIA CONFORME della Fattura oggetto dell’inesitato.
Nel caso in cui il cliente non sia raggiungibile, non si procede al rinvio della fattura.
Qualora si riscontrassero nella gestione di queste casistiche eventi negativi di natura contabile, è necessario gestirli secondo le procedure precedentemente indicate.

Copia Conforme

Per Copia Conforme s’intende copia del documento sostituente la fattura di emissione originaria avente uguale valore giuridico legale.
Il cliente riceve con scadenza periodica  Conti Vodafone attestanti il traffico effettuato ed i costi ad esso correlati.
Il presupposto certificante la corretta gestione contabile è il pagamento periodico di tali Conti a trenta giorni dall’emissione.

Invio Copia Conforme

In un’ottica gestionale può avvenire che i Conti in oggetto non pervengano al cliente così come stabilito ed è quindi necessario emettere la Copia Conforme.
In questo caso si cerca la fattura direttamente su Vantive (File/Open/Fattura) e, se presente, la si invia al cliente. E’ necessario stampare le pagine costituenti la fattura vera e propria (numerate con numeri romani) su carta intestata ed apporre su ognuna di queste il timbro copia conforme.
Il dettaglio invece deve essere stampato su carta semplice e non si deve riportare nessun timbro.