Gaia

Eccomi:
“Si ritorna solo andando via…” dice una canzone…
mi chiamo Gaia, ho 31 anni e da 11 lavoro in questo settore.
Ho avuto il mio primo approccio con le telecomunicazioni a circa 20 anni…un lavoretto estivo che avrebbe dovuto solo permettermi di pagare la vacanza del diploma prima di cominciare l’università...che è diventato poi il mio anno sabbatico, al termine del quale, se non avessi avuto l’avanzamento di ruolo che mi ero prefissata, avrei cominciato giurisprudenza.
Insomma, per farla breve, quella benedetta laurea non l’ho mai presa! Non ho mai nemmeno iniziato…quel lavoretto si è trasformato a tutti gli effetti nel mio lavoro, la mia passione.

Il 19 novembre 2007 ho aperto la mia prima agenzia a Torino con un amico…dopo tre anni abbiamo incontrato J@M, ad ottobre 2010 per la precisione, e poco dopo ho avuto la possibilità di spostare la mia agenzia a Como, la mia città.
Un grande errore di valutazione mi ha portato lontano da J@M per qualche mese ed è proprio avendo visto cosa c’é al di fuori, che ora ci sono così legata… non esistono aziende così!
A febbraio di quest’anno mi hanno permesso di lasciare il mio ufficio di Como in ottime mani e di dedicarmi allo start-up di nuovi uffici… quello che più desideravo fare.
Attentissima alla gestione dei costi, pignola (e spesso intransigente) do il via agli uffici curando ogni minimo particolare e mi occupo della formazione dei miei managers, insegnando loro tutto quello che mi ha permesso di gestire negli anni i miei agenti.
Formo personalmente le segretarie, curo il rapporto con la rete vendita e cerco di dare sempre massima importanza alla qualità del lavoro svolto.
Credo di essere stata e di essere tutt’ora un pò l’incubo di tutti per via di un carattere non sempre facile, ma spero di poter essere per la mia squadra un punto di riferimento con cui affrontare le difficoltà per poi gioire insieme dei successi.

A breve inizierà per me una nuova avventura…
Come mi ha detto Monica “si comincia a viaggiare”, a conoscere nuove realtà che collaborano con J@M con l’obbiettivo di accrescerci l’un l’altro migliorandoci e completandoci al fine di creare una sempre più grande, solida e poliedrica rete di uffici.
Che dire di Jacopo e Monica???
Grazie!

Lorem ipsum

Eccola:
Che dire di Gaia?
Pignola? Si.
Intransigente? Si, eccome e sfrontata anche.
Non solo controlla personalmente con la lente di ingrandimento il look dei collaboratori criticandone spietata ogni eccesso o difetto, ma è arrivata anche a tosare chiome fluenti che non rispondevano ai suoi canoni estetici.
È un incubo? Forse, ma solo per chi non capisce che seguire i suoi consigli porta nella direzione giusta. È convinta paladina del metodo che insegna alle sue persone, ma ha accettato e affrontato con la massima serietà tutte le sperimentazioni e le scommesse che J@M le ha proposto. A volte ha funzionato, altre no e lei sempre lucida ed analitica a discutere in modo costruttivo pregi e difetti delle strategie adottate.
Cara Gaia, sei un punto di riferimento irrinunciabile perché hai un’anima imprenditoriale, una eccellente capacità di sintesi, sei disponibile verso i colleghi ed hai un prezioso istinto che ti aiuta a captare i segnali di quello che funziona e di quello che invece ha immediato bisogno di un tuo intervento risolutore.
E si… cara Mary Poppins, serve il tuo intervento in trasferta per dare consigli e manforte. Mi sa che devi cominciare a preparare le valigie…